Croce Rossa Italiana

Un'Italia che aiuta

Get Adobe Flash player

Debora Diodati per l'8 maggio, Giornata Mondiale della Croce Rossa e Mezzaluna Rossa



L'8 maggio, in occasione dell’anniversario della nascita del fondatore Henry Dunant, si celebra la Giornata Mondiale della Croce Rossa.

 

È una giornata dedicata alla memoria della nostra storia, che ci insegna come l’intuizione di un uomo possa dare vita, ogni giorno, alla più grande rete umanitaria del mondo che ha come unico fine e principio l’Umanità.

È una giornata dedicata a quelle persone che si fidano di noi, che accolgono la sfida di uscire dalla propria solitudine per far fiorire nella comunità una rete di relazioni portatrici di carità, inclusione e non discriminazione.

È una giornata dedicata alla valorizzazione del volontariato come esperienza di coesione sociale, che dà un senso alle nostre giornate frenetiche e che ci gratifica ogni volta che ci accorgiamo di aver acceso una speranza nel cuore di un uomo.

Come ci ha ricordato il nostro Presidente Nazionale nel messaggio che per l’occasione ha rivolto all’Associazione, “Il volontario non è un supereroe, chiunque può diventare volontario di Croce Rossa. Ognuno può diventare un volontario e ciascuno può fare la differenza durante un terremoto, oppure aiutando una famiglia in difficoltà, sui moli degli sbarchi di migranti o a bordo di un’ambulanza”.

Insieme al Consiglio Direttivo che rappresento, vi auguro di poter incontrare nel volto di ogni uomo un nuovo volontario di Croce Rossa; di essere testimoni di solidarietà; di saper essere sentinelle, in un territorio ampio e complesso come quello dell’Area Metropolitana di Roma Capitale, capaci di dare voce a chi è più debole.